Ho un’amica che non ama la parola “vecchio”, o “anziano”.

Forse pensa che usandola la parola si materializzi in realtà. Lei non vuole invecchiare. Non le piace, lo rifiuta.

Talvolta glielo dico apposta, “siamo vecchie ormai…” per farla arrabbiare, bonariamente arrabbiare. Poi rido al suo disappunto.

Abbiamo la stessa età, mese più mese meno, quindi non è che lei sia tanto più giovane di me. Diciamo che se consideriamo la nostra vita un 4/4 ne abbiamo già vissuto 3/4. Non possiamo affermare che siamo giovani!

Di spirito lo siamo, di testa lo siamo, nell’approccio alla vita di tutti i giorni, nel vivere la quotidianità, nello stare al passo con il mondo che viviamo. Lei ancora attiva nella sua professione, io che sfreccio con la mia bicicletta per le vie della mia città, sempre pronta a partecipare ad una conferenza, sentire un concerto, assistere ad uno spettacolo che mi interessa.
Pronta a tenere un corso di maglia a bambini, frequentare un corso di lingue o di ginnastica, a socializzare per il solo piacere di fare qualcosa con altri.

Non siamo vecchie, no, ma nemmeno giovani, e definirci in un modo anziché in un altro non cambia le cose. Gli anni sono trascorsi, e sono alle nostre spalle. Quelli che restano davanti a noi sono meno di quelli già passati, e non possiamo farci niente. Accettarlo e basta.

E’ così, ed è inutile che lei si arrabbi quando glielo dico. Mi fa solo ridere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...